Simone Colasanti

Mind the gap please Laureato definitivamente in storia, con l’interesse di tutto quello che avviene “al di fuori dei sacri confini”, della lettura, e di altre attività definibili da “maschiaccio”.
Il vivere in più posti nell’arco della vita (ancora giovane…spero), ha sviluppato l’interesse di ascoltare anche gli altri punti di vista ritenendoli necessari, non per forza in senso positivo, e interessanti per approfondire un argomento.

 “Mind the Gap“; nome della rubrica e frase identificativa della città che più adoro al mondo, per l’incrocio di culture e quindi pensieri che puoi incontrare, e per ricordi bellissimi che mi si accompagnano e spero di rivivere.
“Attenzione al vuoto”, quello presente tra i diversi punti di vista riguardo un argomento, ma anche la mancata conoscenza di un particolare evento che può allargare gli orizzonti e colmare quel vuoto presente in chi legge e in chi mi vorrà presentare il suo punto di vista.

Annunci